BRAND ACCELERATOR PROGRAM ADDRESSED TO CONTEMPORARY* FASHION COMPANIES AND BRANDS
CONTEMPORARY FASHION AWARD
SPREADING THE CONCEPT OF CONTEMPORARY FASHION AMONG THE PEOPLE
TIME NEWS / News dal web / Man. Woman. NO GENDER
Man. Woman. NO GENDER
the new ways of thecorner.com

The online shopping platform owned by Yoox Group has inaugurated the category " No Gender"

In un momento storico che vede il dibattito sulla tematica gender sempre più attuale e discusso, thecorner.com segna un punto di svolta fondamentale nel mondo dell’e-commerce.

La piattaforma di shopping online appartenente a Yoox Group ha infatti inaugurato la categoria "No Gender" ed è il primo grosso sito di shopping online di alto livello rivolto al pubblico italiano ad intraprendere questa nuova strada.

All'interno di questa pagina, dal accattivante claim "Uomo. Donna. NO GENDER", si possono trovare una scelta di capi e di brand che non fanno distinzione di sesso ma solo di gusto e personalità, come Lucio Vanotti, Acne Studios, Yohji Yamamoto, VAR/CITY e tanti altri ancora.
Ogni capo è indossato da due modelli, un uomo e una donna, dando quindi un’idea completa.

Ç    Dopo aver rifiutato le classiche convenzioni dello stile, celebriamo oggi un nuovo modo di essere noi stessi, indipendentemente dal gender, età o background»


In a historical moment which sees the debate on the issue of gender increasingly topical and discussed , thecorner.com marks a fundamental turning point in the world of e- commerce .

The online shopping platform owned by Yoox Group has inaugurated the category " No Gender" and is the first big online shopping site upscale addressed to the Italian public to embark on this new road .

Within this page , from the catchy slogan " Man . Woman . NO GENDER " , you can find a selection of items and brands that make no distinction of sex but of taste and personality , as Lucio Vanotti , Acne Studios , Yohji Yamamoto , VAR / CITY and many others .
Each garment is worn by two models , a man and a woman , thus giving a complete idea .

“After refusing the classic conventions of style, we celebrate today a new way of being ourselves, regardless of gender, age or background”